Cronaca

Presunti esami truccati all'UniFg: intercettazioni inutilizzabili per il plagio, 7 assolti e una studentessa condannata

Per le altre otto persone si è celebrato il processo con rito abbreviato, al termine del quale sette imputati sono stati assolti da tutte le accuse, compresa quella di plagio. Condannata una studentessa

Sette assoluzioni e una condanna a un anno e sei mesi per due imputazioni di falso relative al riconoscimento di crediti formativi. E' questo l'esito della sentenza emessa oggi dal gup del tribunale di Foggia, Domenico Zeno, al termine delle indagini della Guardia di Finanza ribattezzata '100 e frode' in cui nel 2018 furono coinvolte 21 persone per presunti esami truccati all'Università di Foggia. 

Nei mesi scorsi tredici persone erano state assolte davanti al giudice monocratico. Per le altre otto persone si è celebrato il processo con rito abbreviato, al termine del quale sette imputati sono stati assolti da tutte le accuse, compresa quella di plagio. Condannata una studentessa.

 Anche il pm aveva chiesto l'assoluzione degli imputati dopo che il gup, nei mesi precedenti, aveva accolto le eccezioni presentate dalla difesa e aveva dichiarato inutilizzabili le intercettazioni telefoniche che non possono essere disposte per il reato di plagio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti esami truccati all'UniFg: intercettazioni inutilizzabili per il plagio, 7 assolti e una studentessa condannata

FoggiaToday è in caricamento