La struttura abbandonata, fatiscente e pericolosa di via Pasquale De Lillo

Le guardie ambientali di Foggia hanno notato dei bambini giocare all'interno, dove per accedervi è necessario fare un salto di un metro correndo il rischio di precipitare nel vuoto

Via Pasquale De Lillo

Prosegue l’attività di controllo e di prevenzione da parte dei volontari delle guardie ambientali d’Italia sezione di Foggia. Nei giorni scorsi i responsabili Rosiello, Citoli e Verderosa si sono imbattuti nella struttura abbandonata, fatiscente e pericolosa di via Pasquale De Lillo, adiacente alla scuola media Moscati-Altamura. Il blitz è avvenuto all’indomani di una segnalazione anonima che indicava la presenza di alcuni bambini.

Giunte immediatamente sul posto, le guardie foggiane hanno notato e superato le barre rotte della recinzione in ferro, accorgendosi inoltre che per entrarvi è necessario fare un salto di circa un metro, correndo in questo modo il rischio di precipitare nel vuoto da un’altezza di alcuni metri.

L’altro pericolo è rappresentato dalla presenza di una gru inclinata, dalla quale peraltro prende il nome la struttura. Altrettanto pericolosi sono i ferri sporgenti e le buche. “Le istituzioni, il sindaco e le autorità competenti devono intervenire per evitare il pericolo di una tragedia” commentano le guardie ambientali.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento