Esenzione ticket, Striscia La Notizia in coda alla Asl di Foggia

Il servizio degli inviati Fabio e Mingo andato in onda il 10 ottobre. Tazze di caffè per gli anziani in fila e per il direttore Castrignanò raggiunto a Bari. "C'è un funzionario allo sportello per 50/60 persone"

Mingo davanti la Asl di Foggia

C’erano anche le telecamere di Striscia La Notizia in coda alla Asl di Foggia per denunciare gli enormi disagi di molte persone anziane costrette a lunghe file notturne per ritirare l’esenzione del ticket.

Si comincia alle 4 del mattino “con il solito numero fai da te” per formare una fila che alle prime luci dell’alba diventerà lunghissima. “Siamo molto meglio organizzati che dal dottore” afferma con ironia un cittadino.

Alle 6 e mezza del mattino arriva un cameriere sui generis a portare le tazzine di caffè alla gente in coda ormai da più di due ore: è Mingo! al microfono una signora rivela che “I ticket dopo 30 numeri soni finiti”. “Fino alle 12 c’è il collegamento con la regione, dopo di che chiudono gli sportelli” ricorda un altro cittadino – che aggiunge – “C’è soltanto un funzionario allo sportello per 50/60 persone”.

IL SERVIZIO DI STRISCIA LA NOTIZIA

A quel punto gli inviati di Striscia decidono di andare a parlare con il direttore generale, che purtroppo per loro è a Bari. Il buon Fabio e Mingo non demordono e si dirigono in macchina verso il capoluogo della Regione rigorosamente con una tazzina di caffè amaro “come la situazione di Foggia e dei cittadini in coda davanti la Asl”.

Intercettato e bloccato dai due giornalisti del programma satirico di Canale 5, Castrignanò chiede scusa ai foggiani per i disagi causati e promette che  “Con le risorse disponibili che abbiamo cercheremo di migliorare la situazione e attenuare quanto più il disagio di queste persone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento