Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Rignano Garganico

Centrale elettrica isolata da acqua e fango: i tecnici Enel traghettati dai Fluviali

La torretta 'CBC' in località Mezzana Grande è rimasta isolata a causa dello straripamento del 'Candelaro'. Per ripristinare il servizio è stato necessario attraversare con un gommone un piana invasa da un metro e mezzo di acqua

Come un isolotto nel mare. Così la torretta che ospita la cosiddetta ‘CBC’, la cabina che eroga elettricità nella zona a sud di Rignano Garganico. L’eccezionale straripamento del torrente ‘Candelaro’ - avvenuto in concomitanza con l’inizio dell’ondata di maltempo che ha investito il Gargano, su entrambi i versanti del Promontorio - ha letteralmente isolato la struttura, che risulta ancora circondata da acqua mista a fango e detriti per un’altezza media di circa un metro e mezzo.

Per ripristinare il servizio, è stato necessario l’intervento di una squadra ‘Fluviali’ dei vigili del fuoco. Con l’ausilio di un gommone, gli uomini del 115 hanno traghettato due tecnici dell’Enel che solo in questo modo hanno potuto ripristinare la linea elettrica, fornendo nuovamente un servizio fondamentale per le più basilari attività quotidiane dei cittadini.  

FOTO | Straripa il 'Candelaro', i fluviali traghettano tecnici Enel per ripristinare la corrente

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale elettrica isolata da acqua e fango: i tecnici Enel traghettati dai Fluviali

FoggiaToday è in caricamento