Dissesto stradale, Bavaro: “Degrado evidente e pericoloso, urgono risposte”

Ci sono strade che assomigliano a percorsi di guerra, come quelle di via Attilio Muscio, Via A. Petrucci, via San Severo, Via Capitanata, via Lucera e via A. Amorico al Rione Candelaro

Via San Giovanni Bosco

Il consigliere della 1^ circoscrizione Arpi-Croci Nord, Roberto Bavaro, è intervenuto sulla situazione della strade del capoluogo dauno.

"Continuiamo a constatare - afferma Bavaro - con quanta leggerezza venga tenuta in considerazione la sicurezza sulle strade. Molti cittadini continuano a rivolgersi a noi consiglieri circoscrizionali al fine di sensibilizzare gli organi competenti ad intervenire su un degrado tanto evidente, quanto pericoloso per la pubblica incolumità. Da tempo, si afferma che sono state intraprese iniziative in tal senso, ma di concreto non si è ancora visto nulla oppure si è trattato di lavori fatti a metà, interventi a "macchia di leopardo".

Ci sono strade che assomigliano a percorsi di guerra, come quelle di via Attilio Muscio, Via A. Petrucci, via San Severo, Via Capitanata, via Lucera e via A. Amorico al Rione Candelaro (davanti ad una scuola materna).

In quest’ultimo caso Bavaro ci ricorda come sia state inoltrate comunicazioni ai Lavori Pubblici il 10 novembre 2012, poi il 15 dicembre e di nuovo il 15 maggio 2012, per sollecitare un intervento di ripristino del manto stradale (furono eseguiti degli scavi per l'allocazione di tubature del gas).

Anche in via Luigi Rovelli, in una curva pericolosa, sono stati eseguiti lavori senza ripianare a regola d'arte il manto. Strade dissestate, alberi da potare che invadono i marciapiedi e coprono le segnaletiche stradali.

Tutte le vie del territorio comunale necessitano di interventi più o meno urgenti perchè possono creare serie conseguenze per il traffico veicolare.

"Sarebbe il caso che si decidesse, una volta per tutte, di rendere operativo un piano che coinvolga tutte le principali e pericolose arterie. Di farlo per il bene della comunità. Riparazioni provvisorie servono a poco" conclude Bavaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento