menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'avvocato Antonio Maria La Scala

L'avvocato Antonio Maria La Scala

Bullismo e Cyberbullismo tra aggressioni e suicidi. L’avv. La Scala: “Il fenomeno è drammatico”

Convegno a Stornarella: erano presenti il prefetto Massimo Mariani, il commissario di polizia Loreta Colasuonno, il sindaco Massimo Colia, il dirigente scolastico Milena Sabrina Mancini, le associazioni e le forze dell'ordine

“Il fenomeno è drammatico, ogni giorno abbiamo notizie di ragazzi aggrediti, lesi e a volte si suicidano a seguito di fenomeni di bullismo o cyberbullismo”. A dichiararlo è stato l’avvocato Antonio Maria La Scala, presidente dell’associazione Penelope Italia Onlus, che si occupa da anni di minori scomparsi, intervenuto questa mattina nell’Auditorium della scuola secondaria di I grado di Stornarella, durante il convegno sulle tematiche di bullismo e cyberbullismo, fenomeni tragici negli ultimi anni in continuo aumento tra i minori.

Fortemente voluto dall'amministrazione comunale e dal sindaco Massimo Colia, all'incontro è intervenuto anche il prefetto della provincia di Foggia, Massimo Mariani. In rappresentanza del Questore di Foggia, Mario Della Cioppa (assente per questioni lavorative), c'era invece il dirigente del commissariato di Polizia di Cerignola, Loreta Colasuonno, che ha chiesto ai ragazzi di collaborare.

Nel dialogo aperto con gli studenti di alcune classi della scuola secondaria di I grado e del liceo scientifico Federico II di Stornarella, le parole chiave sono state informare, diffondere e collaborare. Analizzando le tragedie recenti, l’avvocato La Scala ha illustrato la complessità del fenomeno richiamando l’attenzione dei più giovani a non trascurare alcuni segnali inconsueti che spesso sfociano in aggressività, oppressione, sopruso e maltrattamenti.

L’incontro di questa mattina è stato fortemente voluto dall’amministrazione comunale e dal dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Aldo Moro, Milena Sabrina Mancini, che coinvolgendo tutte le associazioni e autorità del territorio, hanno chiesto sostegno e collaborazione per arginare i fenomeni di violenza di genere e sui minori. Al convegno hanno partecipato anche associazioni locali e le forze dell’ordine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento