Nell'azienda agricola "spunta" mitragliatore, munizioni e passamontagna: arrestato insospettabile

E' quanto scoperto dagli agenti della Squadra Mobile "Gruppo Cerignola” alla periferia di Stornara, dove la polizia ha scoperto armi per assalti ai portavalori o rapine in genere in una azienda agricola

L'arma sequestrata

Insospettabile trovato in possesso di un fucile mitragliatore. E' quanto scoperto dagli agenti della Squadra Mobile "Gruppo Cerignola” che, a seguito di una intensa attività investigativa ha appreso che nelle campagne alla periferia di Stornara, vi era una azienda agricola nella quale si riteneva fossero occultate armi utilizzate nel compimento di assalti ai portavalori o rapine in genere.

Il video del blitz

Tale informazione, ritenuta particolarmente attendibile, ha reso necessario un mirato servizio di osservazione, volto  a verificare se nella zona descritta vi fossero aziende o abitazioni idonee ad occultare le paventate armi. Nella giornata di ieri, gli agenti hanno individuato una società agricola in agro di Stornara, dove è stata eseguita una perquisizione volta alla ricerca ed eventuale rinvenimento di armi, di munizionamento o di materiale esplodente. L’azienda, servita da 8 telecamere di video-sorveglianza che circoscrivono l’intera area, si estende per ben 7 ettari, dove avvengono le coltivazioni, la produzione e la vendita di vari tipi di frutta. Al momento dell’ingresso degli operanti nell’abitazione in oggetto, è stato identificato Alessandro Signoriello, foggiano di 28 anni, con piccoli precedenti di polizia, insieme al padre. La perquisizione ha sortito esito positivo in quanto, è stato trovato nell’area di campagna, occultato ai piedi di un albero all’interno di una busta un fucile mitragliatore marca Sites, modello Spectra, calibro 9 avente matricola non leggibile in quanto punzonata, una scatola contenente 44 proiettili calibro 380 auto G.F.L. ed un giubbotto anti-proiettili. L'arma da guerra necessita di proiettili calibro 380, munizionamento trovato  all’interno del garage adiacente all’abitazione dove sono stati recuperati 31 proiettili calibro 380 Auto G.L.F, una radio ricetrasmittente, funzionante; 15 cartucce calibro 12 per fucile da caccia; un passamontagna; una pompa idraulica di fattura artigianale e due divaricatori di fattura artigianale. Sulla base di quanto emerso, Signoriello è stato arrestato e accompagnato in carcere, a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento