rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Cronaca Villa Comunale

Bianco: "Stele commemorative della Villa come lapidi funebri"

Il presidente di "Capitanata Mia" giudica inadeguati i monumenti dedicati a Odorico Tempesta e Diego De Mita e propone di sostituirli con delle targhe commemorative.

Continua l'intensa attività dell'Associazione Culturale "Capitanata Mia". Questa volta, il presidente Antonio Bianco, scaglia un duro attacco contro le stele commemorative poste all'ingresso della Villa Comunale, e dedicate a due storici personaggi personaggi foggiani, Padre Odorico Tempesta e il dottor Diego De Mita “Altro che stele commemorative sembrano lapidi funebri!” , parole al vetriolo con le quali Bianco  manifesta il suo dissenso verso ii due monumenti.

“Oscurano il paesaggio dell’ingresso della Villa Comunale, appena si entra sembra di entrare in un campo santo", accusa Bianco.

"Sicuramente saranno molto significative, perché esaltano due figure che hanno speso molto della loro vita durante la seconda Guerra Mondiale, ma il modo con il quale vengono rappresentati non rende giustizia al valore e alla storia dei due personaggi. Quelle “lapidi” - prosegue Bianco - non sono assolutamente artistiche per un’area come la villa e sono la testimonianza di una cultura che poteva e doveva essere rappresentata in un'altra maniera".

Bianco annuncia pertanto che si cercherà di prendere provvedimenti: "Come Presidente di un’Associazione Culturale mi sento in dovere di richiedere l’abbattimento delle “lapidi” e di proporre un nuovo progetto molto semplice, che consiste nella loro sostituzione con i più semplici pietroni grezzi fissati nelle aiuole dell’ingresso e una targa commemorativa dedicata sempre Tempesta e De Mita. Sarebbero molto più belle da vedere in un’area verde. Presto presenteremo al Sindaco e all’Amministrazione Comunale, una lettera e il relativo progetto scritto ed elaborato al computer e realizzato da un artista", ha concluso. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bianco: "Stele commemorative della Villa come lapidi funebri"

FoggiaToday è in caricamento