Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca San Severo

Miglio piange la scomparsa di Stefano Fumarulo

Il cordoglio del sindaco di San Severo e presidente della Provincia di Foggia per la prematura scomparsa del dirigente regionale, morto a Bari a 38 anni

Aneurisma all’aorta. E’ venuto a mancare improvvisamente a Bari il dott. Stefano Fumarulo, 38 anni, giovane ed apprezzato dirigente della Regione Puglia. Fumarulo era alla guida del Dipartimento antimafia sociale e migrazioni ed era consigliere personale del governatore Michele Emiliano. Era stato, fra l’altro, il protagonista principale delle iniziative attuate dalla regione per la chiusura del Gran Ghetto, avvenuta solo poche settimane fa.

CHI ERA STEFANO FUMARULO

Dichiara il sindaco di San Severo e presidente della Provincia di Foggia: “Piango la scomparsa di Stefano, amico personale e valente dirigente della Regione Puglia, una delle figure più importanti dell’apparato burocratico-amministrativo regionale. Stefano era una persona corretta, un professionista serio, un prezioso ed infaticabile lavoratore, un attento conoscitore di leggi e regolamenti, un punto di riferimento costante e continuo per chiunque. Piango il suo essere disponibile, la sua capacità di focalizzare con lucidità le problematiche ed individuarne le soluzioni, lo spirito costruttivo e propositivo, Uno dei suoi ultimi impegni è stato indirizzato proprio al nostro territorio, alla chiusura del Gran Ghetto, una attività di straordinaria rilevanza, soprattutto sotto il profilo umano. Alla sua famiglia giungano i miei sentimenti più affettuosi di cordoglio, cui si aggiungono quelli di tutta l’Amministrazione Comunale di San Severo e della Provincia di Foggia” conclude Francesco Miglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miglio piange la scomparsa di Stefano Fumarulo

FoggiaToday è in caricamento