Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da Foggia a Roma per gli invisibili e gli esclusi. Soumahoro incatenato a Villa Pamphili: "Da qui non mi muovo se..."

Con l'hashtag 'Non sono invisibile' Soumahoro lancia l'appello nel ricordo di Mohamed Ben Ali, morto in un inferno di fiamme vicino all'insediamento abusivo della pista di Borgo Mezzanone.

 

Da Foggia agli Stati Generali di Villa Pamphili. Da qualche ora il sindacalista Usb Aboubakar Soumahoro è a Roma incatenato davanti all'ingresso di via Aurelia Antica. "Oggi inizio lo sciopero della fame, rimarrò qui finché il governo non ascolterà il grido di dolore di noi invisibili e di tutti gli esclusi, finché il Governo non ci darà risposte chiare sulla riforma della filiera agricola; sul Piano Nazionale Emergenza Lavoro e sulle politiche migratorie".

Con l'hashtag 'Non sono invisibile' Soumahoro lancia l'appello nel ricordo di Mohamed Ben Ali, morto in un inferno di fiamme vicino all'insediamento abusivo della pista di Borgo Mezzanone. "Non lasciateci soli in questa battaglia, ma portateci la vostra solidarietà, le vostre sofferenze e i vostri sogni".

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento