menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Statale 90

La Statale 90

Statale 90: l’arteria della vergogna, cimitero di buche e di frane

I consiglierei regionali Giannicola De Leonardis e Pino Lonigro invitano Minervini ed Amati a sollecitare un intervento di messa in sicurezza dell’arteria da parte dell’Anas

In Regione Puglia si torna a discutere della condizioni pietose in cui versa la Statale 90, quella che collega le province di Foggia e di Avellino. La strada inizia nel comune di Venticano e si conclude a pochi chilometri dal capoluogo dauno per poi confluire sulla 16, la più pericolosa arteria del Foggiano.

La denuncia è del consigliere regionale di Sel, Pino Lonigro, che con un’interrogazione urgente all’assessore ai Lavori Pubblici, Fabiano Amati, e ai Trasporti, Guglielmo Minervini, ha chiesto di sollecitare l’intervento dell’Anas, responsabile della manutenzione dell’arteria stradale.

Causa di molti incidenti stradali, talvolta anche mortali, la SS 90 è un cimitero di buche e di frane. Il manto stradale si presenta usurato e scivoloso.

“E’ indispensabile che la mobilità dei nostri concittadini del subappennino venga resa sicura e veloce perché soltanto così possiamo realmente scongiurare l’isolamento di paesi che per cultura, bellezze naturali ed ospitalità, nulla hanno da invidiare ad altre realtà” ha affermato Lonigro.

Anche il consigliere e leader dell’Unione di Capitanata, Giannicola De Leonardis, ha raccolto e condiviso la protesta silenziosa delle popolazioni del subappennino dauno.

Il  presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia ha sollecitato Guglielmo Minervini a "intervenire presso chi di dovere per sbloccare un drammatico stallo, prima che l'arrivo dei rigori autunnali e invernali renda ancora più drammatica la situazione”.

“La compostezza nella protesta e nelle rivendicazioni non deve essere un punto a sfavore di queste popolazioni piene di dignità, che meritano invece di essere adeguatamente rappresentate e sostenute, non di essere trascurate o peggio abbandonate al loro destino" la conclusione di De Leonardis'

 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento