Cronaca Manfredonia

Strattona e minaccia l’ex compagna: “So dove abiti, mi prenderò la bambina”

Per questo motivo i carabinieri di Manfredonia hanno eseguito la misura agli arresti domiciliari nei confronti di un 35enne, al quale era stato vietato di avvicinarsi alla vittima

Nonostante il divieto ad avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla ex compagna, per la quale l’uomo era stato denunciato per atti persecutori e lesioni personali dolose, N.R., 35enne di Manfredonia, si è reso protagonista di un episodio analogo che ha costretto l’Autorità Giudiziaria ad emettere la custodia cautelare agli arresti domiciliari (grave violazione della misura cautelare già posta in essere nei suoi confronti, inaffidabile personalità e pericolo di reiterazione di analoghe condotte criminosa), su una nota dell’Arma dei carabinieri del posto, che il 13 giugno scorso segnalava la violazione delle prescrizioni imposte.

In particolare l’uomo ha avvicinato l’ex compagna e la figlia chiedendo di poter parlare. Al rifiuto della donna, ha strattonato la vittima minacciandola con frasi del tipo: “io ti conosco, so dove abiti” e “tanto se non me la sono presa stasera la bambina me la prenderò un altro giorno”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strattona e minaccia l’ex compagna: “So dove abiti, mi prenderò la bambina”

FoggiaToday è in caricamento