rotate-mobile
Cronaca

Affetta da disabilità, viene aggredita e minacciata di morte dall'ex marito: per il 39enne scatta il divieto di avvicinamento

Nei suoi confronti è scattato il divieto di avvicinamento. La misura applicata dal giudice impone all’ex marito di mantenere una distanza dalla vittima e dai prossimi congiunti non inferiore a 100 metri e di non comunicare con essi

Ingiurie, pedinamenti e messaggi di morte nei confronti della ex e dei suoi familiari, scatta il divieto di avvicinamento per un 39enne foggiano.

La misura è stata eseguita lo scorso 19 aprile, dagli agenti della Squadra Mobile di Foggia, che hanno notificato l’ordinanza applicativa del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

In particolare, è emerso, l’uomo aveva posto in essere atti persecutori dall’autunno del 2018, nei confronti della ex moglie, consistiti in ingiurie, messaggi minacciosi di morte, anche nei confronti dei prossimi congiunti, appostamenti e pedinamenti.

In un caso la vittima subiva un’aggressione pur essendo affetta da disabilità ed era costretta per paura a mutare le proprie abitudini di vita. La misura applicata dal giudice impone all’ex marito di mantenere una distanza dalla vittima e dai prossimi congiunti non inferiore a 100 metri e di non comunicare con essi con qualsiasi mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affetta da disabilità, viene aggredita e minacciata di morte dall'ex marito: per il 39enne scatta il divieto di avvicinamento

FoggiaToday è in caricamento