Dopo mesi di insulti e violenze, la Polizia dà lo stop: divieto di avvicinamento per marito-stalker

Dopo mesi di insulti, schiaffi e violenze pubbliche, la squadra mobile esegue una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla persona offesa nei confronti di un foggiano. Non dovrà neanche comunicare con la vittima

Immagine di repertorio

Schiaffi, insulti in pubblico e davanti ai figli, violenze fisiche e psicologiche, finanche una violenza sessuale. Sono questi gli atti gravi nei confronti della ex coniuge che hanno convinto ieri gli agenti della squadra mobile della Questura di Foggia ad eseguire una misura cautelare di divieto di avvicinamento alla persona offesa nei confronti di un uomo di 39anni.

La squadra investigativa, specializzata nel perseguire reati contro la persona e minori, ha svolto una minuziosa attività d’indagine, nel corso della quale sono emersi gravissimi atti persecutori  e di  violenza posti in essere dall’uomo nei confronti della ex moglie.

In seguito alla separazione coniugale, che sarebbe avvenuta proprio per i gravi comportamenti vessatori e violenti del coniuge, la vittima in più occasioni sarebbe stata costretta a subire ulteriori violenze fisiche e psicologiche. In particolare, nel corso delle visite ai figli minori,  la donna veniva presa schiaffi,  sputata in viso e strattonata in presenza dei ragazzini attoniti.

Addirittura durante il festeggiamento del compleanno della donna,  in presenza delle amiche, l’uomo si era presentato in un locale pubblico preso da un raptus di gelosia e l’aveva costretta a seguirlo a bordo della sua autovettura: dopo aver bloccato gli sportelli con la chiusura centralizzata, aveva consumato un atto di violenza sessuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i gravi fatti commessi, in seguito alla misura applicata, il 39enne dovrà rispettare da oggi una distanza minima dalla vittima di 100 metri e non dovrà comunicare con la stessa con qualsiasi mezzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento