Sporcizia e degrado, Nas sospendono l'attività di un'industria conserviera

Sono state sequestrate 410 tonnellate di prodotti semilavorati posizionati all'esterno del locale senza alcuna protezione contenente muffa ed escrementi animali. Disposto il sequestro penale della merce

I Carabinieri del Nas in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale di Foggia, hanno accertato gravi carenze igienico-sanitarie presso un’industria conserviera che opera in provincia.

Durante la visita di controllo, agli occhi dei Nas, si è presentato uno scenario raccapricciante: muffa, umidità, ruggine, sporcizia e ragnatele, oltre a una struttura pericolante. Nel corso dell’ispezione sono stati sequestrate 410 tonnellate di prodotti semilavorati posizionati all’esterno del locale senza alcuna protezione e contente muffa ed escrementi animali. Non presentavano inoltre regolare etichetta (lotto e scadenza).

Sono stati sequestrati anche prodotti in lavorazione o già confezionati. L’Asl di foggia ha disposto la sospensione immediata dell’attività. L’A.G. ha invece convalidato un provvedimento di sequestro penale della merce.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento