Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Minore spara dal balcone, Iaccarino esce allo scoperto: "Gesto goliardico di mio figlio. Chiedo scusa a chi ha visto qualcosa di diverso"

In merito al video del minorenne figlio di un consigliere comunale che spara con una pistola a salve dal balcone di casa, non tarda ad arrivare la replica del consigliere.

 

Con un post su Facebook, Leonardo Iaccarino, genitore del minorenne ripreso mentre spara con un’arma da fuoco da un balcone, la notte del 31 dicembre, nonché Presidente del Consiglio comunale di Foggia, cerca di spiegare il gesto, a suo dire, ‘goliardico’.

“Rammaricato per la lettura distolta ed inverosimile che si è data ad un gesto talmente irrilevante mi impone a chiarire che ciò che mio figlio  ha fatto la sera del 31 dicembre sul balcone di casa è un puro gesto goliardico dettato dalla festività e dalla sua età (sedicenne). Altresi il gesto è stato fatto con una pistola a salve legalmente acquistabile perché in possesso del tappo rosso che appunto ne evidenzia la assoluta non pericolosità".

"Tuttavia, il ruolo istituzionale che ricopro mi impone a chiedere scusa a tutti coloro i quali hanno avvertito fastidio pensando a qualcosa di diverso”. Per il Presidente Iaccarino, quindi, trattasi di un semplice gesto di goliardìa, essendo l’arma detenuta legalmente e ‘a salve’, ignorando completamente il gesto diseducativo che ne traspare e in una città ad alto tasso mafiosita, la vicenda rischia di imbarazzare non poco l'amministrazione comunale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento