Sparatorie a Foggia in Corso Roma e via Manfredonia: due feriti

Un agguato si è consumato in un appartamento di Corso Roma. Costantino De Cillis è stato ferito da due colpi di pistola. Altro agguato in via Manfredonia dove un albanese è stato sparato mentre camminava

Si continua a sparare in città. Due agguati ieri sera, a distanza di qualche ora l'uno dall'altro, entrambi avvolti nel mistero per gli inquirenti.

Il primo è accaduto intorno alle 20.00. 118 e Polizia sono intervenuti in un miniappartamento di Corso Roma, su richiesta d'aiuto di un uomo di 35 anni, Costantino De Cillis, ferito nella sua stessa abitazione ad una gamba e ad un braccio da due colpi di pistola.

Trasportato agli Ospedali Riuniti, il 35enne è ora ricoverato nel reparto di Ortopedia con prognosi riservata. I medici escludono il pericolo di vita.

L'uomo avrebbe riferito di un agguato consumatosi nella sua stessa abitazione, all'interno della quale non è ancora chiaro se ci fosse qualcuno con lui. Su porte e fineste nessun segno di effrazione.

La Polizia esclude la pista della criminalità organizzata. Si indaga nell'ambito familiare.

Il secondo agguato si sarebbe verificato solo qualche ora dopo. Il condizionale è d'obbligo dal momento che gli inquirenti non sembrano credere alla versione della vittima, un albanese di 23 anni.

Il giovane - che ha riportato lievissime ferite - avrebbe raccontato di esser stato sparato mentre camminava su via Manfredonia e di esser poi stato abbandonato da un connazionale nei pressi della villa comunale, senza fornire alcun altro elemento utile alle indagini.

Mistero, dunque, sul movente e sulla dinamica dell'agguato. Anche qui, rapido l'intervento dei sanitari del 118 che, giunti sul posto, hanno allertato la Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento