Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

Nel corso della fuga, i banditi hanno esploso dei colpi di arma da fuoco all'indirizzo degli operatori, cui è seguita la risposta della polizia. Nessuno  - tra agenti, malviventi o utenti della strada - è rimasto coinvolto

Polizia sventa il furto di un escavatore, scatta il conflitto a fuoco in autostrada. E' accaduto nella tarda serata di ieri, in A16, all'altezza di Candela. Secondo le prime informazioni raccolte, la polizia autostradale competente in quel tratto di strada ha notato un escavatore a bordo strada.

Intuendo potesse trattarsi di un'attività illecita in corso (il furto del mezzo o, peggio, la preparazione di un assalto a portavalori) sono scattati i controlli. Violenta la reazione dei malviventi - almeno quattro - fuggiti a bordo di autovetture.

Nel corso della fuga, i banditi hanno esploso dei colpi di arma da fuoco all'indirizzo degli operatori, cui è seguita la risposta della polizia.

Nessuno  - tra agenti, malviventi o utenti della strada - è rimasto coinvolto. Sull'accaduto sono in corso gli accertamenti tecnici di polizia stradale e scientifica; le indagini del caso sono affidate agli investigatori della squadra mobile di Foggia, che stanno analizzando i filmati delle telecamere presenti in autostrada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento