Spaccia cocaina nel locale di D'Angelo, che non gradisce la visita dei 'Falchi' e si scaglia contro gli agenti: arrestati

Il ventenne è stato sorpreso dagli agenti dei 'Falchi' mentre cedeva cocaina in un circolo sociale di via San Lorenzo a Foggia. Il proprietario, Franco D'Angelo, è stato anch'egli arrestato per resistenza, violenza e minacce

Il gruppo dei Falchi

Gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile della Questura di Foggia, Gruppo Falchi, nel contesto di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dei reati inerenti il traffico degli stupefacenti, hanno tratto in arresto G.S.B., classe 1998 foggiano, per detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti, dopo averlo sorpreso all’interno di un circolo sociale nel quartiere San Lorenzo, proprio nell’atto di cedere alcune dosi di cocaina ad un giovane acquirente.

Nella tasca dei pantaloni indossati veniva rinvenuta una bustina in cellophane con chiusura ermetica all’interno della quale vi erano altre tre dosi di cocaina. La sostanza stupefacente rinvenuta all’interno del circolo sociale è risultata di peso complessivo lordo di grammi 2,10 composta da cinque singole dosi di peso differente.

Nell’autovettura con cui il giovane era giunto in via Castellino è stato rinvenuto denaro per complessivi 120 euro, somma composta esclusivamente da banconote 20 euro. Il denaro e la droga rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro.

Il locale in cui è avvenuto lo scambio è gestito dal noto pregiudicato, già sorvegliato speciale della P.S. Franco D'Angelo, classe 1958, che insofferente al controllo operato dagli agenti e visibilmente alterato, ha dapprima ingiuriato il personale operante per poi opporre resistenza all’atto del suo accompagnamento in Questura. 

Negli Uffici di via Gramsci manifestava un atteggiamento violento e minaccioso, si scagliava contro gli agenti costringendoli ad una colluttazione all’esito della quale veniva immobilizzato, messo in sicurezza e tratto in arresto per resistenza, violenza e minacce a P.U.  Entrambi gli arrestati venivano associato presso la locale Casa Circondariale a disposizione della locale Procura della Repubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento