Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Centro - Cattedrale / Piazza Mercato

Piazza Mercato, dove “prima si vendeva frutta e ora si spaccia”. I Gd: "In preda alle bande serve presidio fisso della polizia locale”

La richiesta dei Giovani Democratici di Foggia alla commissione straordinaria: un presidio fisso della polizia locale e giornaliero di pulizia

I Giovani Democratici provano a scuotere la città, a risollevare le coscienze dopo lo scioglimento del Comune di Foggia per infiltrazioni mafiose ma soprattutto dopo i gravi accadimenti di Piazza Mercato, luogo di ritrovo della movida, teatro nell'estate che sta volgendo al termine di risse, aggressioni ed episodi di razzismo. "Il mercato di una volta regalava un' esperienza di quotidianità autentica, quella della vita di tutti i giorni, della gente laboriosa, del via vai di clienti e stracolma di tutti i frutti che il nostro territorio sconfinato ci dona. Ma col tempo le cose cambiano. Prima si vendeva la frutta, ora si spaccia. Prima c'erano colori e profumi, ora solo un pavimento nero dalla sporcizia" evidenziano.

Secondo i militanti GD, "un comune inesistente prima de facto e ora ufficialmente di diritto, ha fortemente bisogno di un processo educativo che lo renda capace di restituire la dignità alle varie realtà in cui una città merita di riconoscersi, tra le quali quella di Piazza Mercato era emblematica"

Per questo motivo si rivolgono alla commissione straordinaria chiedendo, alla quale chiedono di lavorare facendo percepire la presenza delle istituzioni e dello Stato "in un luogo in cui l'ordinaria amministrazione per quanto è stata inesistente, ormai è quasi straordinaria". Chiedono pertanto un presidio fisso della polizia locae e un regolare servizio di pulizia. "Piazza Mercato in preda alle bande e alla sporcizia è lo specchio di questa nostra società che ha ufficialmente fallito e deve solo cercare di rinascere, ma per farlo c'è bisogno di aiuto. Un Comune che viene sciolto solo per ripulirlo da infiltrazioni mafiose, senza un processo educativo, si dimostra una scatola di sabbia. Perché norme ed istituti esistono non solo per prevenire, ma anche per curare" concludono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Mercato, dove “prima si vendeva frutta e ora si spaccia”. I Gd: "In preda alle bande serve presidio fisso della polizia locale”

FoggiaToday è in caricamento