Assenteismo a Carpino: sospensione dal servizio al posto dei domiciliari, torna libero uno dei dipendenti

Era stato tratto in arresto il 19 dicembre scorso nell'ambito dell'operazione 'Quo Vado'

Foto di repertorio

L'avv. Michele Di Viesti del foro di Rimini, difensore del dipendente comunale Pietro Vivoli in servizio presso il Comune di Carpino e tratto in arresto il 19 dicembre scorso nell'ambito dell'operazione 'Quo Vado', in data odierna ha ottenuto - come da sua richiesta - la sostituzione della misura cautelare dagli arresti domiciliari con quella della sospensione dal servizio del suo assistito, che pertanto è stato rimesso in libertà. Il provvedimento è stato firmato dal gip presso il tribunale di Foggia dott. Roberto Scillitani.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • In fuga su una Ferrari rubata lungo la Statale 16: polizia insegue la 'rossa' da 140mila euro, ladro scende e scappa

Torna su
FoggiaToday è in caricamento