Assenteismo a Carpino: sospensione dal servizio al posto dei domiciliari, torna libero uno dei dipendenti

Era stato tratto in arresto il 19 dicembre scorso nell'ambito dell'operazione 'Quo Vado'

Foto di repertorio

L'avv. Michele Di Viesti del foro di Rimini, difensore del dipendente comunale Pietro Vivoli in servizio presso il Comune di Carpino e tratto in arresto il 19 dicembre scorso nell'ambito dell'operazione 'Quo Vado', in data odierna ha ottenuto - come da sua richiesta - la sostituzione della misura cautelare dagli arresti domiciliari con quella della sospensione dal servizio del suo assistito, che pertanto è stato rimesso in libertà. Il provvedimento è stato firmato dal gip presso il tribunale di Foggia dott. Roberto Scillitani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento