Ataf, i sindacati: “Segnali positivi o costretti a proclamare nuovo sciopero”

Sospeso lo sciopero, i sindacati chiedono a Landella segnali positivi in merito alla posizione dei 18 ex lavoratori della sosta

Immagine di repertorio

Scongiurato lo sciopero di otto ore che si sarebbe dovuto svolgere questa mattina, le organizzazioni sindacali di Ataf – Filt Cgil, Uiltrasporti, Ugl, Faisa Cisal e Conf.a.i.l – non abbassano la guardia e con una lettera inviata venerdì scorso invitano il sindaco a fornire una risposta in tempi brevi “per il rispetto che si deve a 18 famiglie che dal 15 dicembre scorso on percepiscono uno stipendio. Ancora una volta chiariamo che la mostra battaglia è anche per dare ai 18 ex operatori della sosta, un futuro più tranquillo con il contratto in Apcoa di almeno 5 anni”.

Il 2 febbraio scorso il primo cittadino aveva invitato i sindacati a rinviare l’azione di protesta sostenendo che avrebbe esaminato la loro proposta e analizzatone la fattibilità. Appello raccolto dalle segreterie aziendali che però oggi tornano a farsi sentire: “Se entro questa settimana non dovessero giungere segnali positivi, nostro malgrado ci vedremo costretti alla proclamazione di un nuovo sciopero di 8 ore”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento