Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Zapponeta

Minacce al sindaco di Zapponeta: "Tolleranza zero per chi non rispetta le regole"

Il primo cittadino incassa la solidarietà del Prefetto di Foggia, Maria Tirone. Lunedì la coppia di ambulanti indagati è stata oggetto di un processo in direttissima: non potranno avvicinarsi a sindaco, Giunta e alle loro proprietà

A Zapponeta è la stagione della “tolleranza zero” per chi non rispetta le regole. Lo assicura il sindaco Giovanni Riontino reduce dalla recente aggressione verbale subita da una coppia di coniugi per il rilascio di una autorizzazione. Una vicenda per la quale il primo cittadino ha incassato anche la "vicinanza" del Prefetto Maria Tirone. 

All'incontro hanno partecipato anche i vertici provinciali delle forze dell'ordine. "Il Prefetto ha ribadito la ferma condanna per questi atti, che vanno indiscutibilmente puniti affinché l'ordine e la legge vengano rispettati. Mi è stato chiesto tolleranza zero e soprattutto rispetto delle regole ed è ciò che intendiamo fare in un paese che non può permettersi di lasciar fare a chiunque ciò che gli pare e piace", spiega il sindaco.

“Dalla Prefettura hanno fatto sapere anche che il tizio era già noto alle forze di polizia per aver messo in atto, in passato, un tentato omicidio. Dunque, non nuovo a queste azioni. Lunedì la coppia di ambulanti è stata oggetto di un processo in direttissima. Ai coniugi gli è stato imposto il divieto di avvicinamento al sindaco, alla Giunta e alle loro proprietà e sedi di lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al sindaco di Zapponeta: "Tolleranza zero per chi non rispetta le regole"

FoggiaToday è in caricamento