Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Rodi Garganico / Strada Provinciale 51 bis

Avaria del motore, famiglia di turisti alla deriva: il soccorso in mare dei vigili del fuoco

Il fatto è accaduto intorno alle 12, a circa 3 miglia dalla costa, dove la Capitaneria di Porto segnalava la presenza di una imbarcazione lunga 6 metri in difficoltà. Tratta in salvo una coppia di turisti italiani e la loro bambina

Ancora un intervento di soccorso in mare, a largo del Gargano, ad opera degli uomini del presidio di soccorso acquatico dei vigili del fuoco predisposto per la stagione estiva a Rodi. Dopo aver recuperato a largo di Peschici due turisti rimasti in balìa delle onde per un guasto al motore della propria imbarcazione, gli uomini del soccorso acquatico del 115 sono intervenuti oggi a largo di San Menaio.

Il fatto è accaduto intorno alle 12, a circa 3 miglia dalla costa, dove la Capitaneria di Porto segnalava la presenza di una imbarcazione lunga 6 metri, in difficoltà a causa di un’avaria del motore. Immediata la macchina dei soccorsi attivata dai vigili del fuoco che, d’intesa con la Capitaneria di porto, hanno raggiunto e agganciato l’imbarcazione trainandola fino al porto di Rodi Garganico.

Attestazioni di riconoscenza per i vigili del fuoco del presidio di soccorso acquatico da parte delle persone tratte in salvo, ovvero una coppia di turisti italiani con la loro bambina. Sono tutti in buone condizioni di salute. Il presidio di soccorso acquatico di Rodi Garganico è attivo per il periodo estivo, come misura straordinaria d’intervento nelle zone costiere di competenza del comune di Rodi Garganico (ma anche Peschici, Vico del Gargano, Ischitella e Isole Tremiti) e a garanzia di una maggiore sicurezza in mare.

Il distaccamento, che si interfaccia costantemente con la capitaneria di porto, garantisce due pattugliamenti al giorno dell’intera zona costiera e interventi in casi di emergenza, e può contare su uomini (personale altamente qualificato e specializzato nelle funzioni che concernono il salvataggio in mare, le pratiche di primo soccorso e pronto intervento e, ovviamente il protocollo antincendio) e mezzi (due imbarcazioni e due gommoni dotati di attrezzatura per il primo soccorso e mezzi per le pratiche antincendio, moto d’acqua e barelle per il recupero di persone in difficoltà), oltre ad essere attivo in prima linea nelle attività di avvistamento e spegnimento degli incendi sul Promotorio garganico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avaria del motore, famiglia di turisti alla deriva: il soccorso in mare dei vigili del fuoco

FoggiaToday è in caricamento