Il Siulp per la sicurezza, reale e percepita: "Basta soluzioni-tampone, le nostre richieste al Governo"

Al termine dei lavori congressuali, è stata sancita la riconferma di Michele Carota Segretario Provinciale Siulp. Nella medesima circostanza, eletti gli organismi statutari provinciali del Sindacato Unitario Lavoratori Polizia

Michele Carota

E' stato un tema ampio e complesso - "Certezza della pena e percezione della sicurezza" - quello sviscerato nel corso dell'8° congresso provinciale del Siulp, il Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia, tenutosi questa mattina a Foggia, nella splendida location della Sala Fedora del Teatro Giordano. All'incontro del Sindacato di Polizia ad ispirazione confederale hanno preso parte in molti, dalla Cisl, rappresentata dal Segretario Provinciale Emilio Di Conza, al Segretario Generale Nazionale del Siulp Felice Romano che ha presieduto l'assemblea; ancora, presenti  il segretario nazionale Innocente Carbone ed il segretario Regionale Michele Orlando. 

Il tema del congresso è stato ampiamente illustrato dalla relazione del Segretario Provinciale Siulp di Foggia, Michele Carota (in foto), a cui  sono susseguiti numerosi interventi delle Autorità presenti. “Certezza della pena e percezione della sicurezza  sono due facce della stessa medaglia una frase che può apparire semplice, ma che è divenuta di grande significato ed impatto, oramai  entrata nel vocabolario comune di ogni cittadino e che da essa dipende il futuro delle nuove generazioni, nel rapporto con la sicurezza o con l’insicurezza". Carota, proseguendo nella sua relazione congressuale, ha evidenziato come il problema della sicurezza attenga anche ai problemi di natura sociale: “E’ altresì importante favorire sinergicamente  tutti quegli interventi mirati all’educazione, alla legalità e alla corretta convivenza tra cittadini, stimolando tutti quegli interventi atti a migliorare lo spazio pubblico urbano  per ricostruirlo come luogo d’incontro, rendendolo meno vulnerabile dal vandalismo; in altre parole promuovere  tutte quelle politiche che poco hanno a che fare con la repressione della criminalità affidata meritoria azione di Polizia Giudiziaria e Magistratura”.

Di spessore la platea, con S.E. Mons. Vincenzo Pelvi, il prefetto della Provincia di Foggia, Massimo Mariani, il questore Mario Della Cioppa, e - in rappresentanza del sindaco - l'assessore alla Polizia Urbana Claudio Amorese. Altresì convenuti il dirigente del Compartimento Polizia Stradale per la Puglia – Bari, Luca Speranza, il dirigente della Sezione Polizia Stradale di Foggia, Giovanni Piemontese e Gennaro Labella, dirigente della Sezione Polfer di Foggia. Inoltre presenti al convegno i dirigenti dei commissariati di di Manfredonia e di San Severo, Antonio D’Introno e Claudio Spadaro, il dirigente dell’Ufficio Tecnico Logistico Provinciale Foggia, Antonella Lombardi, ed altri autorevoli rappresentanti delle Istituzioni.

Video | Non c'è sicurezza senza certezza della pena, l'allarme delle forze dell'ordine: "Leggi poco severe"

 “Le nostre riflessioni sono rivolte al Ministero dell’Interno, a cui si chiedono forze nuove, linfa vitale per un organico di polizia con età compatibile all’attività del controllo del territorio di questa provincia, dove la percezione dell’insicurezza è molto elevata. Necessario appare altresì richiedere migliori e più idonei strumenti utili per essere al passo con le dinamiche criminali attuali", continua Carota. "Tutto ciò offrirebbe ai cittadini non solo sicurezza, ma anche una tangibile percezione della stessa. Al riguardo non va sottaciuto l’impegno del questore di Foggia, molto determinato per il raggiungimento di questi obiettivi”, nonché la sinergica azione di monito alla coscienza sociale invocata più volte da Mons. Vincenzo Pelvi.  Così come  vanno evidenziati i meritori impegni del Prefetto di Foggia, che ha profuso ogni energia, a riprova che la percezione della sicurezza passa anche in ambiti diversi dalle aule di giustizia, ora più che prima, luogo indispensabile per la formazione della certezza della pena.

Anche il Segretario della CISL di Foggia, EmilioDi Conza, ha condiviso le tematiche espresse dai partecipanti, rimarcando ulteriormente che per favorire lo sviluppo e la crescita economica  del territorio, sono indispensabili condizioni di sicurezza reale che favorirebbero gli investimenti da parte delle imprese locali e non. Al termine della relazione è stato rivolto  un chiaro messaggio “alla politica, che ha fondato la sua assordante campagna elettorale sulla sicurezza, cui si chiede di recepire le riflessioni di chi è impegnato in prima linea nel fronteggiare le esigenze della collettività sempre piu’ bisognosa di sentirsi al sicuro”. I vari interventi degli partecipanti hanno sostanzialmente condiviso la tesi concettuale del Segretario Provinciale del Siulp, rimarcata ed affermata pienamente ed esaustivamente dall’intervento finale del Segretario Generale Nazionale Felice Romano, il quale ha approfondito le tematiche degli intervenuti con riprova del quadro politico ed economico del Paese, in riferimento, soprattutto, all’esigenza di avere al più presto un Governo a cui destinare tutte le riflessioni elaborate e scaturite dal Congresso.

Conclusione del Segretario Nazionale Siulp in riferimento alla Provincia di Foggia, in conformità a quanto esposto anche dal Segretario Provinciale Michele Carota, è stata la seguente:  “Da un lato c’è la fabbrica della paura, agitata, purtroppo, ad arte, dalla politica che in questa campagna elettorale ha parlato solo di sicurezza senza affrontare forse i problemi reali del Paese e soprattutto quelli della Sicurezza, perché, se dovessimo ritirare tutte le promesse che ci hanno fatto, non basterebbero 30 anni per incassarle. Poi, purtroppo, come si dice, passato il Santo, gabbata la festa. Adesso, purtroppo, dobbiamo fare i conti con la realtà, ed in questo, la Capitanata sconta un ritardo ormai di decenni.- Peraltro, anche la decisione del nuovo Reparto Prevenzione Crimine di San Severo non è, per noi, la soluzione reale. Ci sembra più una soluzione tampone, quasi mediatica perché tanto quei Reparti non lavoreranno solo nella Capitanata, a fronte invece delle esigenze di personale in pianta stabile che affronti la lotta alla criminalità”.     

Nel primo pomeriggio, sono continuati i lavori congressuali che hanno sancito la riconferma di Segretario Provinciale del Siulp, Michele Carota. Nella medesima circostanza sono stati eletti gli organismi statutari provinciali: Ciro Frisaldi, Marina Eronia, Luigi Doto, Giuseppe Scotece, Daniele Belluco, Giovanni Ippolito, Nazario Fatone, Paolo Scopece, Nazario De Palma, Michele Fuggetta, Paolo Cinquepalmi, Rossella Tarquini, Mauro Gorgoglione, Nicola Spadaccino, Antonella Dachille, Maria Assunta De Salvia, Pasquale Cascioli, Vincenzo Galullo, Giuseppe Gentile, Angelo Baviello, Matteo Palumbo, Matteo La Torre, Rosario Falcone, Nicola Apparente, Carlo Maratea, Luigi Schiavulli, Stefano Dapolito, Letizia Leonzio, Leonardo Armillotta, Francesco Esposto, Antonio De Santis, Costantino Colaianni, Massimo Daloia, Michele Di Giulio, Domenico Calabrese, Vilma Tenca, Michele Quarticelli, Michele Russo, Angelo Longo, Massimo Clemente, Lucia Pacella, Claudio Turzillo, Giuseppe Donofrio, Matteo Rinaldi. Direttore dell’Ufficio Legale Maria Rosaria Perna, Segretario Amministrativo Salvatore Corvino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Saturimetro: cos'è e quali sono i modelli migliori in commercio

Torna su
FoggiaToday è in caricamento