menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Materiale sequestrato

Materiale sequestrato

Simboli nazisti allo stadio, perquisizioni e Daspo per 8 ultras del Foggia: nel mirino della polizia il 'Vecchio Regime'

La polizia ha eseguito 9 perquisizioni domiciliari a carico di 8 ultras del 'Vecchio Regime' e nella sede del gruppo: l'accusa è di aver esposto simboli nazisti allo stadio di Nocera, durante Nocerina - Foggia del 15 settembre 

Simboli nazisti allo stadio, scatta il Daspo per 8 ultras del Foggia. La Polizia di Salerno, con i colleghi di Foggia, ha eseguito 9 perquisizioni domiciliari a Foggia e a Rodi Garganico, a carico di 8 ultras rossoneri del "Vecchio Regime" e nella sede del gruppo: per loro l'accusa è di aver esposto simboli nazisti allo stadio di Nocera, durante la sfida tra Nocerina e Foggia il 15 settembre scorso. 

 

Una giornata caratterizzata da numerosi scontri tra le due fazioni, che portò a diversi arresti e provvedimenti di daspo. Come riporta SalernoToday, le indagini sono poi proseguite consentendo l'identificazione di alcuni teppisti, accusati di atti di devastazione durante il ritorno, tra Nocera Inferiore e Superiore. A prender parte agli scontri, anche 4 degli 8 del gruppo ultras Vecchio Regime, destinatari delle perquisizioni di oggi che avevano introdotto i simboli delle SS naziste.

 

Nel corso delle perquisizioni, gli agenti hanno sequestrato una bandiera della Repubblica Sociale, una sciarpa con fasci littori e volto di Mussolini, slogan fascisti e sciarpe con croci celtiche. E ancora, una targa con la firma di Mussolini, delle riproduzioni del simbolo Totenkopf, cartoline, una mattonella, un busto piccolo e una tazza con la figura di Mussolini e 13 fumogeni. Per gli indagati è scattato il Daspo che va dai 3 agli 8 anni con obbligo di firma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento