Sfreccia a 200 km orari, incastrato dal nuovo Telelaser: "Filma le infrazioni (anche di notte) da oltre 1 km di distanza"

Il nuovo dispositivo è stato testato dalla Polizia Stradale di Cerignola, che ha sorpreso un automobilista viaggiare lungo la Statale 655, dove il limite di velocità previsto è di 90 Km/h,  alla assurda velocità di 193 Km/h. Altri tre utenti sono stati sanzionati perché sorpresi a parlare al telefono alla guida

Immagine di repertorio

La sicurezza stradale è  un argomento sempre attuale e rappresenta una questione prioritaria a livello locale, regionale e nazionale; gli incidenti stradali, infatti, rappresentano una delle prime tre cause di morte nella fascia di popolazione compresa tra i 5 e i 44 anni di età.

Alcuni fattori di rischio che favoriscono l’evento incidente stradale sono legati alla persona (condizioni di salute, età, assunzione di farmaci compromettenti l’attenzione, l’equilibrio e i riflessi), altri sono riconducibili a stili di vita che comportano consumo dannoso di alcol e sostanze psicotrope, altri a  scorretti comportamenti alla guida (eccessiva velocità, distrazione, mancato utilizzo dei sistemi di protezione). Tra le  prime tre cause di incidente vi è la velocità troppo elevata.

Per prevenire e/o reprimere tale pericoloso comportamento di guida la Polizia Stradale oltre che dei tradizionali rilevatori di velocità istantanea e telelaser si avvale dei nuovi Telelaser Trucam. Si tratta di un’evoluzione del vecchio dispositivo che, oltre a svolgere la funzione base di percepire la velocità, ha una telecamera incorporata che gli permette di registrare tutto ciò che vede: anche chi guida con il cellulare o senza l’utilizzo delle cinture di sicurezza. Questo strumento, oltre a registrare la velocità del veicolo, lo filma, anche di notte, da una distanza di 1,2 km permettendo di rilevare anche le infrazioni relative alla guida senza l’utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini o uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici o cuffie sonore. 

Nella speranza che la presenza di tale apparecchio possa esercitare una coazione psicologica preventiva e che tenda, quindi, a scoraggiare i comportamenti scorretti al volante, lo scorso 16 ottobre il personale del Distaccamento di Polizia Stradale di Cerignola ha sanzionato quattro utenti della strada per violazione dell’art. 142 C.d.S. procedendo al ritiro delle patenti dei trasgressori; uno di questi viaggiava sulla strada statale 655, dove il limite di velocità previsto è di 90 Km/h,  alla assurda velocita di 193 Km/h. Altri tre utenti sono stati sanzionati perché sorpresi a parlare al telefono alla guida dell’autovettura.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento