menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Escalation di rapine, aggressioni e violenze. “Scortiamo noi i foggiani fino a casa”

E’ l’appello lanciato dagli attivisti foggiani di Forza Nuova dopo la rapina con violenza sessuale avvenuta in via Galliani

Scortiamo noi le donne, gli anziani e gli uomini che desidereranno raggiungere la propria abitazione in sicurezza. E’ questo, in sintesi, l’appello degli attivisti foggiani di Forza Nuova dopo l’ennesimo episodio shock avvenuto in via Galliani, dove una donna è stata rapinata e costretta ad avere un rapporto sessuale. L’uomo, un marocchino, è finito in manette.

Ai cittadini basterà inviare un messaggio facebook alla pagina Forza Nuova Foggia, oppure mandare una mail a foggia@forzanuova.info  per contattare i militanti di FN e richiedere per qualsiasi giorno e per qualsiasi ora di essere accompagnati fino a casa 24 ore su 24: “Ci aspettiamo una risposta forte anche a livello istituzionale, ed invitiamo il sindaco, la Giunta ed il Consiglio comunale ad adottare provvedimenti che tolgano incentivi a quelle associazioni che sugli immigrati ci lucrano sopra, in nome della finta accoglienza”.

Specifica Forza Nuova: “Non un solo euro deve essere più speso dal Comune di Foggia per imbarcare chi poi violenta le nostre donne, soldi che sono pagati per giunta dai cittadini foggiani, i famigerati progetti che molte associazioni fanno non devono essere  più patrocinati dal comune di Foggia, ne va della nostra sicurezza”

Domenico Carlucci, coordinatore regionale, Alessandro Rinaldi, segretario provinciale e Francesco Diomede segretario cittadino lanciano l’appello: “Reputiamo purtroppo che la nostra richiesta sarà disattesa, e che sindaco e giunta si limiteranno all’ordinario, sventolando provvedimenti del tutto simbolici ed inefficaci come ad esempio i vigili nel quartiere ferrovia, ma noi ci organizzeremo da soli, scortando e difendendo i foggiani fino all’uscio di casa. Invitiamo gli uomini ed i giovani foggiani a fare altrettanto, e difendersi da chi quotidianamente mette a repentaglio la propria sicurezza. Le nostre donne non si toccano”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento