rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

"Microcriminalità molesta e pericolosa!", agenti della 'Locale' "sprovvisti del minimo indispensabile": "Incolumità a rischio"

L'USB e i lavoratori iscritti al sindacato chiedono la convocazione urgente di un tavolo monotematico sulle annose problematiche legate alla sicurezza del personale

L'Unione Sindacale di Base e i lavoratori iscritti del comando della polizia locale di Foggia, alla luce del grave episodio avvenuto in via Capitanata in cui il vicesovrintendente Pierluigi Rizzi è stato investito da uno scooter con a bordo due minorenni, chiedono a tutti i componenti Istituzionali garanti dell'Ordine, Sicurezza e Salute Pubblica, la convocazione urgente di un tavolo monotematico sulle annose problematiche legate alla sicurezza del personale.

L'USB ricorda a Franco Landella e alla nuova amministrazione comunale che "130 lavoratori della Polizia Locale attendono di passare le prescritte obbligatorie visite medico-legali da ormai 10 anni".

L'organizzazione sindacale e i lavoratori iscritti ricorda anche "che quotidianamente i lavoratori della Polizia Locale garantiscono da soli o in servizio congiunto con altre forze di polizia, l'ordine pubblico in città, garantendo ai cittadini foggiani la sicurezza, la vivibilità in una città afflitta da una microcriminalità insidiosa, molesta e pericolosa!"

E ancora: "I lavoratori della Polizia Locale di Foggia, vogliono da Lei e dalla amministrazione di Foggia risposte certe sulla loro sicurezza. Non si può garantire dignitosamente la sicurezza dei cittadini, sprovvisti di divise, di strumenti di Autotutela e dell'efficace funzionamento di una struttura comando che garantisce il Servizio H-24 solo grazie ai salti mortali di un dirigente capace e competente, ed al grande senso di abnegazione e dovere degli operatori di Polizia Locale che mettono quotidianamente a repentaglio la loro incolumità fisica sprovvisti del minimo indispensabile".

Antonio Di Gemma e Luigi Montrano concludono: "Sindaco, Le siamo grati delle parole di solidarietà e dalla vicinanza sempre dimostrata alla nostra "professionalità", oggi però la base del lavoro della Polizia Locale di Foggia, quella che va per strada con il coltello tra i denti per difendere la legalità ed il diritto di tutti i cittadini a vivere secondo le regole, pretende da Lei, fatti concreti, soluzioni condivise e percorribili alle criticità denunciate più volte dall'USB e dai lavoratori della polizia locale di Foggia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Microcriminalità molesta e pericolosa!", agenti della 'Locale' "sprovvisti del minimo indispensabile": "Incolumità a rischio"

FoggiaToday è in caricamento