Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca Monte Sant'Angelo

Sgomento a Monte Sant'Angelo: trafugate ostie consacrate. Mons. Renna tuona: "Scomunica!"

Indagano i carabinieri: ignoti hanno consumato il furto di due teche contenenti ostie consacrate dal tabernacolo della cappella dell’ospedale civile

++ Aggiornamenti ++

Sgomento a Monte Sant’Angelo, sul Gargano, per il furto di due teche contenenti ostie consacrate dal tabernacolo della cappella dell’ospedale civile. Un furto sacrilego, di cui ha dato notizia il vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano, Luigi Renna, amministratore apostolico per la diocesi del Gargano in attesa dell’arrivo di Franco Moscone, vescovo designato.

“Con profondo dolore - si legge nel documento - ieri mattina, nella Cappella dell’Ospedale Civile di Monte Sant’Angelo, mani ignote e sacrileghe hanno forzato il tabernacolo e derubato due teche contenenti la Santissima Eucarestia. È un atto inaudito - tuona il prelato - compiuto volutamente per sottrarre le Sacre Specie e utilizzarLe per chissà quali fini sacrileghi. Chi ha compiuto questo gesto è incorso nella scomunica, la cui assoluzione è riservata solo alla Santa Sede”. E invita i fedeli a stringersi nella preghiera. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomento a Monte Sant'Angelo: trafugate ostie consacrate. Mons. Renna tuona: "Scomunica!"
FoggiaToday è in caricamento