Sgomento a Monte Sant'Angelo: trafugate ostie consacrate. Mons. Renna tuona: "Scomunica!"

Indagano i carabinieri: ignoti hanno consumato il furto di due teche contenenti ostie consacrate dal tabernacolo della cappella dell’ospedale civile

Il tabernacolo forzato

++ Aggiornamenti ++

Sgomento a Monte Sant’Angelo, sul Gargano, per il furto di due teche contenenti ostie consacrate dal tabernacolo della cappella dell’ospedale civile. Un furto sacrilego, di cui ha dato notizia il vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano, Luigi Renna, amministratore apostolico per la diocesi del Gargano in attesa dell’arrivo di Franco Moscone, vescovo designato.

“Con profondo dolore - si legge nel documento - ieri mattina, nella Cappella dell’Ospedale Civile di Monte Sant’Angelo, mani ignote e sacrileghe hanno forzato il tabernacolo e derubato due teche contenenti la Santissima Eucarestia. È un atto inaudito - tuona il prelato - compiuto volutamente per sottrarre le Sacre Specie e utilizzarLe per chissà quali fini sacrileghi. Chi ha compiuto questo gesto è incorso nella scomunica, la cui assoluzione è riservata solo alla Santa Sede”. E invita i fedeli a stringersi nella preghiera. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento