Attimi di tensione sulla 'Pista': non vogliono lasciare la zona e lanciano pietre contro le forze dell'ordine

Alcuni occupanti non volevano abbandonare la zona. Le operazioni di demolizione sono state comunque completate e la situazione è tornata tranquilla.

Una foto di repertorio

Da fonti del Viminale giunge la notizia di una protesta con lancio di pietre avvenuta a Borgo Mezzanone al termine delle operazioni di abbattimento di alcune baracche abusive.

Alcuni migranti non volevano abbandonare la zona, da qui la protesta. Le forze dell'ordine presenti sul posto, questa mattina erano circa 150, hanno risposto con i lacrimogeni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le operazioni di demolizione sono state comunque completate e la situazione è tornata tranquilla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: tre nuovi contagi e un morto in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento