Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Pugno duro della Prefettura: tre abitazioni sgomberate a Foggia e un'altra interdittiva antimafia

Gli appartamenti liberati sono ubicati in via De Viti De Marco, in via Saragat e in via Mons. Cavotta.  Sul Gargano, colpita un’impresa individuale con sede a Mattinata, operante nel settore delle concessioni in materia zootecnica ed agricola

Procede serrata l'agenda degli sgomberi pianificati dalla Prefettura di Foggia. Questa mattina, insieme alla notifica di una nuova interdittiva antimafia a carico di una azienda di Mattinata, sono stati ordinati gli sgomberi di ulteriori 3 alloggi di edilizia residenziale popolare, di proprietà dell’Arca Capitanata e del Comune di Foggia, occupati sine titulo da altrettanti nuclei familiari legati alla criminalità organizzata.

Gli appartamenti sono  ubicati in via De Viti De Marco, in via Saragat e in via Mons. Cavotta. Le attività in corso, portano ad un totale di 26 il numero di alloggi già liberati a partire dallo scorso mese di novembre e restituiti agli enti proprietari per la successiva destinazione ai soggetti aventi diritto.

Allo stesso tempo, rimane sempre alta l’attenzione della Prefettura rispetto ai rischi di penetrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale del territorio. Al riguardo, il prefetto di Foggia Maurizio Valiante - sulla base degli approfonditi accertamenti condotti dalle forze di polizia e dell’attività del Gruppo interforze antimafia - ha firmato un nuovo provvedimento antimafia nei confronti di un’impresa individuale con sede a Mattinata, operante nel settore delle concessioni in materia zootecnica ed agricola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno duro della Prefettura: tre abitazioni sgomberate a Foggia e un'altra interdittiva antimafia
FoggiaToday è in caricamento