rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Rodi Garganico

Spintoni, urla, pianti e l'intervento dei carabinieri: rissa sfiorata a ridosso dei binari dopo il live dei The Kolors

Rientro a casa da incubo per molti viaggiatori arrivati in treno per il concerto del 20 agosto a Rodi Garganico, al quale hanno partecipato 10mila persone

Il concerto dei 'The Kolors' del 20 agosto al porto di Rodi Garganico è stato bellissimo: lo dicono i numeri e gli apprezzamenti post evento di chi ha assistito al live della band di 'Italodisco', uno dei tormentoni estivi più ascoltati. 

the kolors rodi

Tuttavia, per chi era arrivato in treno, il rientro a casa si è trasformato in una odissea, che in molti, ancora oggi, ricordano sui canali social. E' andata meglio, nonostante tutto, finanche a chi aveva raggiunto Rodi in auto, ma ha dovuto parcheggiarla a distanza di parecchie centinaia di metri dal luogo dell'evento. 

Siamo partita con un'ora e mezza di ritardo, dopo che sono arrivati i carabinieri e hanno aggiunto un treno e pullman. Nonostante hanno visto la gente che è arrivata in treno, non si sono preoccupati di organizzarsi diversamente" (Angelo).

Sulla pagina Facebook di Ferrovie del Gargano, soltanto alle 22.01 di domenica 20 agosto, era comparso un post in cui c'era scritto che per soddisfare al meglio le esigenze di coloro che sarebbero rientrati, era stato implementato il numero dei servizi a disposizione dei viaggiatori. All'1.11, insieme al treno straordinario diretto a Cagnano San Nicandro, Apricena e San Severo, erano stati messi a disposizione anche tre bus che, con lo stesso orario. 

Questo, invece, il contenuto pubblicato il giorno del concerto: "Ricordiamo che, per venire incontro alle esigenze dei viaggiatori, sono tre i treni che partiranno con destinazione Rodi Garganico e tre due quelli previsti per il ritorno: il primo alle 00,21 con arrivo a Foggia, il secondo alle 01,11, il terzo alle 6,02 di lunedì mattina (sempre con tariffa agevolata a € 2,40) per chi intende trascorrere la notte con gli amici. Ciò permetterà un migliore e più regolare deflusso dal luogo dell’evento. Per salire sui treni è possibile usufruire della stazione di Rodi Garganico e della fermata di Rodi Porto (distano poche centinaia di metri). L’ingresso sui tre convogli sarà consentito sino a esaurimento posti come da disposizioni in materia di trasporto passeggeri".

Qualcosa evidentemente non ha funzionato. La calca che si è formata a ridosso dei binari ha rischiato di provocare malori e litigi. Perentorio il giudizio di chi, come Luana, era lì: "La soluzione last minute di implementare il servizio con nuove corse in autobus, nella disorganizzazione più totale, non ha fatto altro che creare confusione".

"I capitreno non hanno dato informazioni precise e non hanno saputo gestire la situazione, provocando ansia, ira e malcontento nei passeggeri. Un treno partito mezzo vuoto, gente a ridosso dei binari con il rischio che qualcuno si facesse male, bambini spaventati che piangevano, disabili inermi e in balia delle vostre disposizioni".

Raul precisa: "Purtroppo non posso mettere foto perchè altrimenti le metterei, nessun problema per i mezzi aggiuntivi perchè vedo che il post è stato fatto alle 22, ma alla gente che era presente lì è stato detto dei mezzi aggiuntivi solo dopo. Il treno delle 00.30 circa è partito e c'era ancora tutto il marciapiede pieno (parlo della fermata vicino al mare) perchè l'altra non riuscivo a vederla. Giustamente abbiamo aspettato il treno dell'1.11 che non è mai arrivato e alle 2 abbiamo deciso di spostarci alla fermata più lontana per capire. Anche avessimo aspettato il treno delle 6 del mattino, per quanti ne eravamo, avremmo riempito facilmente anche quello. Visto il concerto era prevedibile che ci fossero parecchie persone".

"Una bruttissima esperienza, a parte la disorganizzazione, centinaia di persone e un solo trenino....e gente incivile che ha creato caos, spintoni, urla ....bimbi che piangevano, ma stiamo scherzando, uno schifo"

"Una vergogna! Mai più un'esperienza così! Disorganizzazione totale! I tre bus ed il secondo treno, sono stati aggiunti dopo l'una, a seguito delle lamentele di tutti noi viaggiatori che dovevamo rientrare! Un caos che si poteva evitare! C'erano bambini che piangevano per lo spavento, comprese le mie, in seguito alle discussioni accese che era inevitabile che ci fossero".

"Esperienza da non ripetere non fosse altro per il notevole rischio corso. Grazie ai carabinieri intervenuti non è successo un disastro".

Chiamato in causa sulla vicenda, a chi su Facebook gli ha fatto notare come in presenza di bambini, anziani, giovani e coppie si sia sfiorata una mega rissa con centinaia di persone che non hanno potuto prendere la corsa di ritorno di mezzanotte, mentre l'altra è partita alle 2 e 30 con un ritardo di oltre un'ora, il sindaco Carmine D'Anelli ha risposto così: "Ho seguito personalmente il tutto. Sono stato in contatto con i carabinieri e i vigili urbani fino alle 02,35 quando è partito l'ultima corsa. È vero, c'è stato qualche problema ma gestire oltre 10mila persone non è stato semplice. L'importante è che non è successo niente e che tutti è dico tutti sono stati portati a casa. Relativamente a qualcuno del personale che ha mostrato insofferenza chiedo scusa a nome mio personale e dell'azienda".

Una precisazione che stride leggermente con il post dell'amministrazione comunale pubblicata sulla pagina ufficiale del Comune di Rodi Garganico, nella parte in cui il primo cittadino e la sua compagine ringraziano Ferrovie del Gargano per aver consentito a centinaia di persone di raggiungere dalle località limitrofe Rodi Garganico in sicurezza. In zona porto la macchina organizzativa avrebbe funzionato senza intoppi.

"Gestire da solo una marea di persone che assaltano il treno spintonando e mettendo a rischio l'incolumità di altri viaggiatori non è per niente facile. Un po' di rispetto verso chi cercava di gestire una situazione ingestibile e perdere la pazienza ci sta"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spintoni, urla, pianti e l'intervento dei carabinieri: rissa sfiorata a ridosso dei binari dopo il live dei The Kolors

FoggiaToday è in caricamento