menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sequestrate 7mila uova sul Gargano: due persone denunciate per frode in commercio

L’operazione è partita dai controlli compiuti dagli agenti della Forestale in un magazzino del territorio. In due commercializzavano uova diverse per qualità, origine e scadenza da quelle indicate in etichetta

Dalla scoperta di uova di dubbia scadenza operata dal Comando Stazione parco di Vieste in un magazzino commerciale del territorio, gli uomini del Corpo Forestale dello Stato - supportati da altro personale dell’ufficio territoriale per la biodiversità di Foresta Umbra, del coordinamento territoriale per l'ambiente di Monte Sant’Angelo e del comando provinciale di Foggia - hanno dato luogo ad una più vasta attività di controllo a carico di tutti i commercianti implicati nella specifica filiera, individuati con gli accertamenti documentali, operanti in altri comuni della provincia di Foggia e in un comune della provincia di Chieti.

All’esito delle operazioni e dei sopralluoghi effettuati direttamente presso le ditte, due persone sono state denunciate per frode in commercio; 7000 uova, numerose confezioni ed etichette non regolari poste sotto sequestro. Commercializzavano uova diverse per qualità, origine e scadenza da quelle indicate in etichetta. Si tratta di un ulteriore contributo alla sicurezza agroalimentare e alla tutela della salute dei consumatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento