rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Torremaggiore

Venduto come parmigiano, ma era formaggio di scarto: blitz nel supermercato, scatta il sequestro

Operazione dei Carabinieri Forestali in un supermercato di Torremaggiore. Denunciati a piede libero per il reato di frode in commercio due persone, mentre il formaggio incriminato ancora invenduto è stato sottoposto a sequestro

Era in vendita come 'parmigiano-reggiano dop', ma erano solo scarti di produzione. È quanto scoperto dai militari del Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia, in un supermercato di Serracapriola.

Nel dettaglio, nella giornata di ieri, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Serracapriola, a seguito di attività investigativa avviata nell'ambito dei controlli straordinari nel settore agroalimentare, hanno individuato, presso un supermercato affiliato ad un circuito della grande distribuzione di Torremaggiore, del formaggio a pasta dura con marchio identificativo palesemente rimosso tramite fresatura, falsamente indicato come 'Parmigiano -Reggiano' DOP.

Il prodotto, invece, come da verifica, altro non era che formaggio di scarto della produzione del più nobile 'Parmigiano'. Pertanto, sono stati denunciati a piede libero per il reato di frode in commercio, l'amministratore delegato della società, 60enne, responsabile dei punti vendita affiliati al circuito, ed il responsabile dello stabilimento di produzione del formaggio, di 46 anni. Oltre a procedere all'identificazione dei due, è stato posto sotto sequestro penale il formaggio incriminato ancora invenduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venduto come parmigiano, ma era formaggio di scarto: blitz nel supermercato, scatta il sequestro

FoggiaToday è in caricamento