Cronaca

Terreno agricolo sprigiona miasmi: sequestrata un'area di circa 8mila mq

Effettuato un campionamento rappresentativo del terreno che è stato immediatamente inviato all’Arpa per le opportune analisi del caso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

A seguito di numerose segnalazioni e telefonate ricevute dal comando di Polizia Locale di Torremaggiore, è stato effettuato un sopralluogo, nella giornata di martedì, atto ad accertare la natura di odori nauseabondi provenienti da un terreno di proprietà di un’azienda situata in agro torremaggiorese. Effettuati i rilievi del caso, accertata l’effettiva presenza di miasmi, si è provveduto al sequestro dell’area di circa 8mila mq, così come è stato effettuato un campionamento rappresentativo del terreno che è stato immediatamente inviato all’Arpa per le opportune analisi del caso.

“Esprimo il mio personale apprezzamento per la tempestività dell’intervento posto in essere dal corpo di Polizia Locale – commenta il Sindaco di Torremaggiore, Pasquale Monteleone – Auspico altresì che gli esiti delle analisi dei campioni di terreno prelevati siano negativi in modo da rassicurare la popolazione. Stiamo lavorando a 360 gradi sul tema ambientale e lo facciamo costantemente su più fronti attraverso una cospicua azione amministrativa. Ringrazio i cittadini per lo spirito di collaborazione e li esorto sempre a segnalarci qualsiasi problematica per poterla affrontare con sollecitudine”, conclude il primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terreno agricolo sprigiona miasmi: sequestrata un'area di circa 8mila mq

FoggiaToday è in caricamento