GdF ferma carico di pesce sulla Statale 16, ma spuntano 36550 stecche di sigarette di contrabbando

Nel tratto compreso tra Trani e Bari. L'autista dell'autoarticolato, un cittadino di nazionalità bulgara, è stato arrestato

La Guardia di Finanza in azione

Nel quadro del rafforzamento delle misure di sicurezza e controllo per il contrasto ai traffici illeciti, i militari della Compagnia Guardia di Finanza di Trani hanno sequestrato oltre 7 tonnellate di tabacchi lavorati esteri, trasportati su di un autoarticolato transitante lungo la Statale 16, nel tratto compreso tra Trani e Barletta, proveniente dalla Bulgaria.

IL VIDEO DEL BLITZ SULLA STATALE 16

Nella circostanza, l’attenzione dei finanzieri è stata attivata dalla presenza di un carico anomalo, ossia pesce fresco trasportato in assenza di una qualsiasi documentazione attestante la provenienza ovvero la destinazione del carico.

Pertanto, i militari decidevano di approfondire gli accertamenti e, dopo aver rimosso alcuni bancali di cassette di pesce fresco scoprivano oltre 36.550 stecche di sigarette.

L’autista dell’autoarticolato un cittadino di nazionalità bulgara è stato tratto in arresto ed associato presso la casa circondariale di Trani a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Non è escluso che il carico fosse diretto nel Foggiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento