menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccoglieva ricci di mare sul Gargano, nei guai pescatore: 4mila euro di multa

Sul posto è intervenuto il personale medico-veterinario dell'Asl Foggia per l'identificazione di specie e l'ispezione sanitaria di rito, e successivamente il prodotto ittico è stato rigettato in mare in quanto vivo e vitale

Maxi sequestro di ricci di mare, sul Gargano. Nella serata di ieri è stata effettuata un’operazione congiunta tra una pattuglia del Corpo Forestale dello Stato di Monte Sant’Angelo e il nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria di Porto di Manfredonia volta al contrasto della pesca illegale.  

Durante un controllo effettuato in un tratto di spiaggia in località Mergoli, nel comune di Mattinata, sono stati sorpreso un pescatore sportivo con due conche contenenti 850 esemplari di riccio di mare, la cui pesca, sportiva e professionale, è severamente vietata nei mesi di maggio e giugno. Tali prodotti ittici sono stati prontamente sottoposti a sequestro amministrativo ed è stato elevata una multa per 4mila euro.

Sul posto è intervenuto il personale medico-veterinario dell’Asl Foggia per l’identificazione di specie e l’ispezione sanitaria di rito, e successivamente il prodotto ittico è stato rigettato in mare in quanto vivo e vitale. L’attività proseguirà incessante contro gli illeciti in materia di pesca e commercializzazione illegale di prodotti ittici anche nei prossimi giorni a tutela della salute degli inconsapevoli consumatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento