rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Manfredonia

Vanno a pesca di ricci, ma non fanno i conti con la Capitaneria di Porto (e si beccano una multa di 4mila euro)

L’attivita della Capitaneria di Porto di Manfredonia. Il prodotto ittico sequestrati è stato rigettato in mare. Elevate multe per 4mila euro

Sequestrati circa 1200 ricci di mare appena pescati. È successo ieri, a Manfredonia, dove nell’espletamento di un pattugliamento su tutto il litorale del comune sipontino volto al contrastro della pesca illegale, gli uomini della Capitaneria di Porto hanno fermato tre pescatori sportivi intenti nella pesca del Riccio di Mare (Paracentrotus Lividus); i soggetti detenevano, in diverse vasche, un totale di circa 1200 esemplari appena pescati.

Ai contravventori sono state elevate tre distinte sanzioni amministrative pari a 4000 euro, per la pesca del Riccio di Mare in quantità maggiore rispetto al limite previsto dalla norma, in violazione dell’Art.42 del Decreto Ministeriale sulla disciplina della pesca del Riccio di mare. 

Il prodotto sequestrato è stato ispezionato ed analizzato dal medico veterinario di turno dell’ASL FG Area B il quale ne consigliava il rigetto in mare, successivamente autorizzato dal Capo del Compartimento. L’attività di repressione condotta dagli uomini della Guardia Costiera proseguirà incessante contro tutti i comportamenti contrari alle norme in materia di tracciabilità e tutela delle specie ittiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vanno a pesca di ricci, ma non fanno i conti con la Capitaneria di Porto (e si beccano una multa di 4mila euro)

FoggiaToday è in caricamento