Cronaca San Severo

"Sono un piastrellista" ma nel bagagliaio nascondeva 300 kg di rame: denunciato

Il veicolo presentava un'anomala inclinazione nella parte posteriore. Sosteneva di essere diretto a Torre del Greco per consegnare la merce. I suoi documenti sono risultati falsi

Agli agenti di polizia che lo hanno fermato lungo la A14 si è presentato come piastrellista in trasferta, ma viaggiava con documenti falsi e con un carico di oltre 320 kg di cavi in rame e attrezzatura probabile provento di furto nascosti nel bagagliaio dell’auto.

E’ quanto accaduto lo scorso 4 marzo, quando una pattuglia del distaccamento Polizia Stradale di San Severo ha proceduto al controllo di un’autovettura Ford Mondeo di nazionalità bulgara, condotta da L. S., 47enne romeno, residente in Sant’Angelo in Lizzola (PU) con a bordo altri due connazionali. Agli agenti, il conducente si qualificava come piastrellista e datore di lavoro dei passeggeri ed esibiva patente di guida e carte di circolazioni che dopo accurati accertamenti da parte degli operatori risultavano essere falsi.

Poiché il veicolo presentava un’anomala inclinazione nella parte posteriore gli agenti invitavano l’uomo ad aprire il bagagliaio del mezzo. Al suo interno vi era un eccessivo quantitativo di attrezzi per lavori edili quali seghetti per piastrelle e mattoni, demolitori portatili, martelli pneumatici, flessibili per tagliare metalli. Insospettiti dal grosso quantitativo di attrezzature ed interpellato il 47enne, l’uomo spiegava di dover raggiungere un amico di Torre del Greco per effettuare dei grossi lavori senza indicare ulteriori dettagli.

Invitato a contattarlo telefonicamente per verificare la veridicità delle dichiarazioni il 47enne spiegava di non aver alcun recapito telefonico dell’amico, lasciando gli agenti con il legittimo dubbio che le attrezzature fossero di provenienza furtiva. Da accertamenti, infatti, risultano numerosi precedenti per furto e reati contro la persona a carico dell’uomo.

Gli agenti hanno quindi proceduto alla contestazione di violazioni al Codice della Strada con fermo amministrativo del veicolo oltre al sequestro penale di 14 attrezzi elettrici per edilizia, sequestro penale della patente di guida rumena e le carte di circolazione del veicolo. Sequestrati, anche 329 kg di cavi in rame in trecce per alta tensione e le attrezzature utilizzate per il trancio dei cavi e l’asportazione della gomma di rivestimento degli stessi, ovvero una cesoia e quattro taglierini. Al termine del controllo l’uomo è stato deferito all’Autorità Giudiziaria

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono un piastrellista" ma nel bagagliaio nascondeva 300 kg di rame: denunciato

FoggiaToday è in caricamento