rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Vieste

Denunciati ambulanti, sorpresi a vendere pesce avariato: 30 kg sequestrati a Vieste

I controlli effettuati dalla Guardia Costiera di Vieste in collaborazione con i carabinieri del posto, hanno portato al sequestro di oltre 30 kg di prodotto ittico

Sorpresi con le mani nel sacco. O meglio, nelle vaschette del pesce. E’ quanto accaduto questa mattina, a Vieste, dove gli uomini della Guardia Costiera insieme ai carabinieri della locale tenenza hanno individuato quattro soggetti impegnati nella vendita di prodotti ittici in cattivo stato di conservazione.

Il blitz è avvenuto nella pubblica via, nell’ambito di specifici controlli sulla filiera della pesca. Nello specifico, i quattro casi odierni violavano tutte le normative sanitarie in vigore. Dalla prima ispezione effettuata alla presenza del veterinario di turno, infatti, gli oltre 30 kg di prodotto ittico sequestrato è stato classificato “non idoneo al consumo umano”.

I venditori ambulanti sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria competente per violazione delle norme sanitarie. “Il consumo di tali prodotti, altamente deperibili, sprovvisti della documentazione della tracciabilità e in condizioni igienico sanitarie precarie - precisano dalla Guardia Costiera di Vieste - potrebbe comportare problemi per la salute dell’ignaro consumatore, soprattutto durante la stagione estiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciati ambulanti, sorpresi a vendere pesce avariato: 30 kg sequestrati a Vieste

FoggiaToday è in caricamento