menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo stabilimento balneare sequestrato

Lo stabilimento balneare sequestrato

Mattinata: occupazione abusiva, sequestrato stabilimento balneare

Era stata occupata da una pedana in legno con annessa copertura, un chiosco e circa 40 ombrelloni. 3500 euro di multa a titolare camping adiacente che impiegava personale in nero

I carabinieri della stazione di Mattinata, impegnati in attività di controllo sul demanio marittimo, hanno accertato l’abusiva occupazione di un tratto di costa da parte di uno stabilimento balneare, in quanto privo di titolo di concessione che legittimasse l’occupazione dell’area nonché di autorizzazione ex articolo 55 del codice della navigazione.

L’area di 250mq, sotto sequestro penale per il reato di abusiva occupazione di area demaniale, era stata occupata da una pedana in legno con annessa copertura, un chiosco e circa 40 ombrelloni

Il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per violazione delle norme poste a salvaguardia della libera fruizione del demanio marittimo e di quelle poste a tutela delle esigenze connesse alla sicurezza della navigazione.

Lo stabilimento era pronto per essere aperto al pubblico.

I Carabinieri hanno altresì effettuato controlli all’interno di alcuni camping siti a ridosso della stessa spiaggia dove, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Foggia, hanno eseguito accertamenti. 3500 euro l’importo delle multe elevate nei confronti del titolare di una struttura che impiegava personale in nero.

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento