Si spostano sul Gargano per fare incetta di ricci di mare: avevano pescato già 12mila esemplari

Il controllo è avvenuto sul litorale a nord di Manfredonia. I due detenevano in alcune grosse vasche circa 12.000 esemplari di ricci di mare appena pescati nelle acque antistanti la località Fontana delle Rose

Il prodotto ittico sequestrato

Maxi-sequestro di ricci di mare, da parte degli uomini della Capitaneria di Porto di Manfredonia. Lo scorso 26 maggio, durante un'attività di vigilanza e di polizia marittima finalizzata alla repressione di attività illecite in materia di pesca, sono stati beccati in flagranza di reato due pescatori sportivi della Bat intenti nella pesca del riccio di mare.

Il controllo è avvenuto sul litorale a nord di Manfredonia. I due soggetti detenevano in alcune grosse vasche di materiale plastico circa 12.000 esemplari di ricci di mare appena pescati nelle acque antistanti la località Fontana delle Rose, in angro di Mattinata. Nelle operazioni successive il prodotto sequestrato è stato controllato ed analizzato dal veterinario di turno dell’Asl che ne disposto il rigetto in mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento