Cade impalcatura, sequestrato palazzo dell’Ottocento a Mattinata

Deferiti il proprietario, l'ingegnere, l'architetto e il responsabile del cantiere. Accertate violazioni in materia edilizia su un immobile assoggettato a vincoli della sovrintendenza ai beni culturali

Carabinieri di Mattinata

A Mattinata i carabinieri hanno posto sotto sequestro un palazzo signorile dell’Ottocento oggetto di gravi violazioni in materia edilizia.

Fino a cinque anni fa era stato abitato da una famiglia di proprietari terrieri. Alla morte dell’ultimo familiare, l’immobile è rimasto disabitato e inviolato fino a quando, in seguito alle raffiche di vento dei giorni scorsi, si è verificato un crollo parziale di un’impalcatura che ha consentito ai militari di avere una visione completa dei lavori in corso.

Una volta dentro, infatti, hanno potuto constatare la rimozione arbitraria ed assolutamente irregolare dell’intero primo piano della struttura.

La struttura, risalente alla fine dell’800, attorno a cui si è sviluppato il paese, è situato a ridosso del centralissimo corso Matino, assoggettato a vincoli dalla sovrintendenza ai beni culturali e tutelato da leggi statali per la salvaguardia di tale patrimonio.

Per questo motivo sono stati deferiti l’attuale proprietario, i direttori dei lavori e il responsabile del cantiere, le cui posizioni sono tutt’ora al vaglio della magistratura. Il responsabile del cantiere è stato deferito per inosservanza delle norme relative alla sicurezza, proprio in virtù dell’impalcatura crollata, fortunatamente senza alcuna conseguenza per alcuno.

Sono state pertanto avviate le indagini che hanno permesso di riscontrare evidenti difformità tra il progetto di restauro, con relative autorizzazioni, ed il reale stato dei lavori in itinere.

Di qui la denuncia per il proprietario/committente dei lavori e per l’architetto e l’ingegnere che li dirigevano.

 

 

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

  • Ultim'ora | Shock in via Tiro a Segno, a Cerignola: auto investe sei adolescenti, due sono gravissimi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento