Cade impalcatura, sequestrato palazzo dell’Ottocento a Mattinata

Deferiti il proprietario, l'ingegnere, l'architetto e il responsabile del cantiere. Accertate violazioni in materia edilizia su un immobile assoggettato a vincoli della sovrintendenza ai beni culturali

Carabinieri di Mattinata

A Mattinata i carabinieri hanno posto sotto sequestro un palazzo signorile dell’Ottocento oggetto di gravi violazioni in materia edilizia.

Fino a cinque anni fa era stato abitato da una famiglia di proprietari terrieri. Alla morte dell’ultimo familiare, l’immobile è rimasto disabitato e inviolato fino a quando, in seguito alle raffiche di vento dei giorni scorsi, si è verificato un crollo parziale di un’impalcatura che ha consentito ai militari di avere una visione completa dei lavori in corso.

Una volta dentro, infatti, hanno potuto constatare la rimozione arbitraria ed assolutamente irregolare dell’intero primo piano della struttura.

La struttura, risalente alla fine dell’800, attorno a cui si è sviluppato il paese, è situato a ridosso del centralissimo corso Matino, assoggettato a vincoli dalla sovrintendenza ai beni culturali e tutelato da leggi statali per la salvaguardia di tale patrimonio.

Per questo motivo sono stati deferiti l’attuale proprietario, i direttori dei lavori e il responsabile del cantiere, le cui posizioni sono tutt’ora al vaglio della magistratura. Il responsabile del cantiere è stato deferito per inosservanza delle norme relative alla sicurezza, proprio in virtù dell’impalcatura crollata, fortunatamente senza alcuna conseguenza per alcuno.

Sono state pertanto avviate le indagini che hanno permesso di riscontrare evidenti difformità tra il progetto di restauro, con relative autorizzazioni, ed il reale stato dei lavori in itinere.

Di qui la denuncia per il proprietario/committente dei lavori e per l’architetto e l’ingegnere che li dirigevano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

  • Coronavirus, 16 nuovi casi in Puglia (3 nel Foggiano): Cerignola diventa zona rossa

  • "Non posso 'chiudere' la Regione". Emiliano ai prefetti: "Regole ferree: dobbiamo convivere col virus"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento