rotate-mobile
Cronaca Mattinata

Apre su tratto di spiaggia libera: sequestrato stabilimento balneare a Mattinata

Sequestrate tutte le strutture insistenti su un'area demaniale di circa 550 metri quadri, tra le quali due chioschi adibiti a bar ed a spogliatoio. Operazione congiunta della Guardia Costiera e dei Carabinieri

Scattano i sigilli sullo stabilimento balneare insistente su un tratto di spiaggia libera. E' quanto accaduto a Mattinata dove, nella mattinata di oggi, è stata effettuata un’operazione congiunta tra il nucleo di Polizia Giudiziaria della Capitaneria di Porto di Manfredonia e un’aliquota della stazione carabinieri di Mattinata, messa a disposizione dalla compagnia della città sipontina, volta al contrasto degli abusi sul pubblico demanio marittimo.

Durante l'intervento, i militari operanti hanno provveduto al sequestro di uno stabilimento balneare in attività sprovvisto delle previste autorizzazioni demaniali marittime, insediatosi su un tratto di spiaggia libera, sottratta, quindi, alla libera fruizione dei bagnanti. In particolare sono state sequestrate strutture balneari insistenti su un’area demaniale di circa 550 metri quadri, consistenti in due chioschi di cui uno adibito a bar ed uno a spogliatoio, 19 ombrelloni, 50 lettini sdraio, un gazebo in ferro con sottostante pedana in legno di 36 mq circa, una doccia, tavoli e sedie in plastica, 4 natanti, restituendo al libero uso il tratto di spiaggia abusivamente occupata.

Nel corso dell’operazione gli uomini della guardia costiera sipontina ed i carabinieri hanno provveduto ad identificare l’occupatore “sine titulo” che è stato prontamente deferito alla competente Autorità Giudiziaria ai sensi degli artt. 54 e  1161 del Codice della Navigazione.

FOTO | Mattinata, sequestrato lido balneare aperto su spiaggia libera

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre su tratto di spiaggia libera: sequestrato stabilimento balneare a Mattinata

FoggiaToday è in caricamento