Cronaca Manfredonia / Siponto

Blitz a Siponto, la Capitaneria di Porto sequestra strutture di un lido balneare

Sigilli a strutture bar, bagni e depositi, pergolati, pedane e camminamenti: tutto realizzato in violazione della normativa demaniale e paesaggistica vigente

Sigilli ad un noto stabilimento balneare di Siponto. Questa mattina - su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, a seguito di indagini e che vanno avanti da quasi due anni – gli uomini della Capitaneria di Porto di Manfredonia hanno posto sotto sequestro preventivo le strutture di uno stabilimento balneare sito sul 'Lungomare del Sole' a Siponto.

Durante tale intervento, i militari hanno sequestrato manufatti vari adibiti a servizi vari quali bar, locali igienici e depositi, superfici adibite a loggiati, pergolati, nonché pedane e camminamenti, il tutto in violazione della normativa demaniale e paesaggistica, in quanto tali opere venivano realizzate in difformità ai titoli in possesso del titolare dello stabilimento balneare; in particolare sono state violate le prescrizioni di carattere paesaggistico concernenti l’obbligo di rimozione dei manufatti entro il 31 ottobre del 2015, inoltre le opere non sarebbero facilmente amovibili come prevedono i titoli rilasciati dagli enti interessati.

Nel corso della citata operazione gli uomini della guardia costiera sipontina hanno provveduto ad identificare il concessionario dello stabilimento balneare, responsabile delle condotte contra legem contestate dall’Autorità Giudiziaria. La Capitaneria di Porto di Manfredonia continuerà la propria attività di vigilanza sul demanio marittimo e sugli stabilimenti balneari al fine di assicurare all’utenza, in vista della prossima stagione estiva, una serena fruizione del mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz a Siponto, la Capitaneria di Porto sequestra strutture di un lido balneare

FoggiaToday è in caricamento