Cronaca

Discariche a cielo aperto sul Gargano: sequestri a San Nicandro e Cagnano, tra i rifiuti anche lastre di eternit

Sotto sequestro due aree di oltre 2mila mq nei due comuni garganici. Le attività sono state messe a segno dai militari della Guardia Costiera, nell'ambito della maxi-operazione 'Onda Blu'

Discariche a cielo aperto sul Gargano, dove i militari della Guardia Costiera hanno effettuato due importanti sequestri nell’ambito dell’operazione ‘Onda Blu’.

In particolare, è stato sequestrato in località ‘Pennacchio’, nel Comune di San Nicandro Garganico, un deposito incontrollato di rifiuti di vario genere (rifiuti derivanti da lavorazioni industriali e artigianali, materiale tessile utilizzato per l’imbottitura, lastre di eternit). Più nel dettaglio, si tratta di un’area di oltre 2.100 mq., che è stata sottoposta a sequestro.

Analogamente, è stato scoperto, in località ‘Valle Sant’Angelo’ del Comune di Cagnano Varano, un altro deposito incontrollato di rifiuti di vario genere (rifiuti derivanti da lavorazioni industriali e artigianali, vetro, plastica e taniche contenenti olio esausto) per una superficie di 2.200 mq.

Le attività sono state messe a segno nell’ambito dell’operazione ‘Onda Blu’ che, dal 7 aprile al 6 maggio scorso, ha consentito di conseguire risultati notevolissimi, visti i circa 2000 controlli effettuati con l’obiettivo di contrastare i reati e gli illeciti ambientali: dagli scarichi idrici al deposito, abbandono, trasporto e trattamento di rifiuti, in aggiunta al traffico dei rifiuti attraverso i porti. Nel complesso, sono oltre stati 10.000 i mq di suolo sequestrato, 15 le denunce penali e sanzioni amministrative elevate per € 20.000.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discariche a cielo aperto sul Gargano: sequestri a San Nicandro e Cagnano, tra i rifiuti anche lastre di eternit

FoggiaToday è in caricamento