Sequestrata discarica abusiva nel cimitero di Alberona

Posta sotto sequestro un'area di 200 metri quadrati. La denuncia è partita da un cittadino. Tra le ceneri sono stati rinvenuti pezzi di legno non completamente inceneriti e parti in metallo, presumibilmente zinco

Il materiale rinvenuto al cimitero

I carabinieri di Lucera hanno posto sotto sequestro un deposito non autorizzato di rifiuti speciali localizzato nei pressi del cimitero di Alberona. La denuncia è partita da una cittadina che nei giorni scorsi aveva notato e fotografato la presenza di materiale sospetto – materiali ed oggetti funerari - in un campo sito alle spalle del cimitero e celato da una folta vegetazione di circa 200 metri quadrati. foto 2-2-5

Sono stati i militari del 112 di Roseto Valfortore a constatare la veridicità della denuncia. Sono state rinvenute diverse lapidi, oggetti e arredi funerari in metallo, materiali edili di risulta ed anche un’area più circoscritta usata per bruciare del materiale. Tra le ceneri sono stati rinvenuti pezzi di legno non completamente inceneriti e parti in metallo, presumibilmente zinco, che sulla scorta della documentazione fotografica prodotta dalla denunciante si ritiene possa trattarsi dei resti di alcune bare.

I Carabinieri, accertata la veridicità della denuncia, hanno immediatamente posto l’intera area sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I militari operanti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Lucera, stanno svolgendo le indagini per accertare le responsabilità e quindi per individuare gli autori materiali del fatto reato. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento