Cronaca San Nicandro Garganico

Liquami maleodoranti e inquinanti finivano in un torrente: sequestrato impianto di depurazione

Sequestrato l'impianto di sollevamento del depuratore comunale di San Nicandro Garganico. Denunciati i responsabili della società che lo gestisce

Dopo lunghe e complesse indagini volte a risolvere una grave situazione di inquinamento da liquami colorati e maleodoranti, segnalata e rinvenuta nel torrente Vallone in agro di San Nicandro Garganico, il personale del locale Comando Stazione parco - dopo aver accertato e denunciato responsabilità a carico del macello comunale - ha altresì appurato lo sversamento nel canale torrentizio di liquami provenienti dall'impianto di sollevamento del depuratore a servizio della città che le analisi, esperite su richiesta dall'A.R.P.A., hanno evidenziato avere un sensibile potere inquinante.

L'impianto è stato pertanto posto sotto sequestro e i responsabili della società che lo gestisce, denunciati a piede libero all'Autorità Giudiziaria. Si è posto così fine ad un fenomeno che oltre al danno ambientale provocava le lamentele dei cittadini abitanti nella zona, costretti a convivere purtroppo con il cattivo odore dell'aria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquami maleodoranti e inquinanti finivano in un torrente: sequestrato impianto di depurazione

FoggiaToday è in caricamento