menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei mezzi sequestrati

Uno dei mezzi sequestrati

Blitz nell'autoparco, scoperta 'centrale' di veicoli rubati e ricambi auto illegali: scatta il sequestro, cinque denunce

Operazione della polizia in agro di Cerignola. Gran parte dei pezzi di ricambio di provenienza illecita erano già imballati e pronti la spedizione ad una ditta della provincia di Bari

Nel garage sul retro dell’autoparco c’era una ‘centrale’ di pezzi di ricambio e veicoli rubati. E’ quanto scoperto lo scorso 16 aprile, a Cerignola, nell’ambito di una attività messa a segno dagli agenti del commissariato di Cerignola, della sezione stradale di Foggia e del reparto prevenzione crimine di Bari.

Nell’ambito dei servizi rivolti al contrasto dei furti di autoveicoli, gli agenti hanno effettuato un controllo in un autoparco ubicato poco distante da Cerignola. Da una ispezione più approfondita è emerso che l’area era divisa in due parti: una antistante destinata al deposito di pezzi di ricambio per automezzi pesanti ed una posteriore in cui erano ubicati numerosi box in uso a privati. Dei cinque box occupati da merce, uno in particolare conteneva pezzi di ricambio per autovetture di provenienza illecita, già imballati e pronti la spedizione ad una ditta della provincia di Bari.

Pertanto, il proprietario del predetto box è stato denunciato in stato di libertà per i reati di ricettazione e riciclaggio. Nella zona antistante il piazzale sono stati sequestrati 11 cambi, 11 assali, una pedana idraulica, 3 marmitte, 5 serbatoi, 24 pneumatici, 28 pneumatici per autocarri leggeri, 11 portelloni,  6 gruppi ottici, 3 specchietti, un compressore, tutti con dati identificativi manomessi o resi illeggibili in quanto riferiti verosimilmente ad automezzi pesanti di provenienza furtiva. Inoltre, sono stati recuperati anche 10 sportelli di autovetture e diversi componenti per auto.

Infine, tra i vari veicoli controllati, sono stati scoperti due automezzi pesanti, privi di contrassegni identificativi, anch’essi di illecita provenienza. Per le attività di polizia svolte, sono state denunciate in stato di libertà quattro persone, già note alle forze dell’ordine, per i reati di ricettazione e riciclaggio, mentre una quinta persona è stata denunciata per appropriazione indebita, essendosi impossessata indebitamente di due gruppi elettrogeni del valore di circa trentamila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento